Natale è ormai alle porte e questa grande festa viene celebrata in tutto il mondo, anche dai non credenti. Già, perché Natale in fondo è l’occasione ideale per riunirsi tutti quanti, sentire un po’ di calore familiare e passare del tempo con i propri cari. E scambiarsi qualche regalo, ovviamente!

Siccome siamo una scuola di lingue, in questo articolo vogliamo raccontarvi un po’ di curiosità inerenti al Natale nel mondo. Ogni paese racchiude in sé diverse tradizioni che celebrano a proprio modo una delle feste più importanti dell’anno.

Facciamo insieme questo piccolo giro del mondo alla scoperta delle curiosità natalizie più rinomate!

Natale nel mondo: le città più curiose

Natale in Germania

Nella città natale del tedesco, si celebrano le festività parecchio in anticipo. I festeggiamenti, infatti, iniziano già nel giorno 11 novembre, a San Martino. I più piccoli si preparano alla Laternenumzug, una famosa processione che consiste nell’accendere delle lanterne che vengono poi appese sugli alberi, lanterne che servono ad illuminare la strada per i propri cari defunti. Dopodiché, è tradizione recitare una piccola filastrocca di buon auspicio.

In un piccolo paesino tedesco di nome Rothenburg ob der Tauber, inoltre, c’è un piccolo museo di Natale molto carino, aperto tutto l’anno.

Natale in Inghilterra

In Inghilterra, la tradizione natalizia vuole che si preparino tanti dolci dedicati a Santa Claus, in particolare il famoso Christmas Pudding. Il Christmas Pudding è un tipico dolce inglese, molto famoso anche in Irlanda. È di forma rotonda ed è caratterizzato dalla presenza di frutta candita, varie spezie e rum. Come piatto principale, gli inglesi a Natale amano preparare il tacchino ripieno di mirtilli: questi strani accostamenti parrebbero deliziare le papille gustative dei più esigenti palati inglesi!

Inoltre, i più piccoli, oltre a lasciare il tipico bicchiere di latte e dolcetti per Santa Claus, lasciano anche un piccola carota per la renna Rudolph, la fida compagna di Babbo Natale! Il Natale del mondo si fa sempre più sentito: diventa sinonimo di condivisione con chiunque. Il bello di questo periodo infatti sono i sorrisi regalati gratuitamente, a prescindere dai paesi o dalla nazionalità!

Natale in Francia

I bambini francesi hanno una tradizione natalizia molto particolare. I più piccoli, infatti, la notte del 24 dicembre mettono fuori le loro scarpe perché si narra che proprio Santa Claus vi riponga al loro interno i doni tanto meritati.

La Francia, inoltre, detiene molti primati per quel che riguarda i presepi. Ci sono i famosi presepi della Provenza, che sono delle vere e proprie opere d’arte curate a mano nei minimi dettagli e ogni anno allietano la vista dei più grandi.

Natale in Spagna

Gli spagnoli non sentono particolarmente la presenza di Babbo Natale. Il loro giorno preferito è il 28 dicembre, giornata in cui i Re Magi sfilano e consegnano dolcetti e piccoli doni.

Così come in Francia, anche in Spagna hanno particolare rilevanza i presepi. Tra le statuine più famose, possiamo menzionare Tio, un piccolo tronco d’albero che nasconde una piccola miniera di dolciumi!

tio-natale-nel-mondo-we-speak

È proprio vero: ogni paese ha la propria particolarità. Il Natale nel mondo è sicuramente un’occasione di scoperta, rievocazione del passato e delle tradizione.

Speriamo di scoprirne presto altre: se conosci qualche curiosità in particolare di un paese, faccela presente, così potremo aggiornare il nostro articolo e fare una raccolta delle curiosità del Natale del mondo per ogni paese!